Friday, December 23, 2005

 


A gennaio uscirà nelle sale una nuova produzione di Quentin Tarantino, diretta dal 33enne Eli Roth. Il film racconta la storia di due ragazzi americani in vacanza in Slovacchia, che dopo spassarsela organizzando orge con le avventrici del loro stesso ostello si vedono fatti prigionieri da una banda di individui di una crudeltà rara i quali li tortureranno senza remore per tutta la durata del film.

Quentin Tarantino si è presentato ai giornalisti in un cinema di LA per presentare del film con una camicia insanguinata dicendo: «Vedrete una violenza estrema: il sangue vi schizzerà addosso, le torture sui protagonisti vi ricorderanno che a Los Angeles, e sapete a cosa alludo, queste cose accadono. Hostel è un film che affronta i soprusi le "cose" e pulsioni peggiori della natura umana, la nostra. Contro l'horror che ci circonda e ci disgusta, solo un'estrema e reale cine-violenza può rappresentare per tutti un antidoto, un monito. Forse anche una preghiera».

Comments: Post a Comment



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?